rikaformica-federica davoli

Sono una fotografa e grafica di Reggio Emilia.

Mi considero un’artigiana, non un’artista: è un termine che mi rappresenta di più, perché rimanda a una dimensione semplice, genuina, dove ci si sporca le mani senza paura.

Lavoro principalmente con le donne: professioniste, freelance e artigiane creative che vogliono affermare la propria identità in modo forte, con un’immagine unica e rappresentativa. Donne consapevoli che l’immagine sia un potente veicolo di connessione per farsi conoscere e riconoscere.

logo rikaformica

Sono fotografa specializzata in personal branding: scatto foto a professioniste, freelance e artigiane per valorizzare la loro essenza, i loro prodotti e servizi e raccontare le loro storie, che hanno sempre qualcosa di sorprendente. Lo faccio con rispetto per i loro tempi e in modo unico, gentile, lontano dagli stereotipi.

Sono esperta in visual identity, cioè nella creazione di loghi e grafiche per siti e social.

Quando progetto la tua identità visiva, mi guidano sempre 3 verbi: valorizzare, distinguere, raccontare.

Lavoro come grafica da più di 20 anni, prima in grandi aziende e poi sono passata alla libera professione. Avevo 40 anni e ho sentito un forte desiderio di riappropriarmi del mio tempo e delle mie potenzialità: in quel momento ho integrato la mia attività di grafica a quella di fotografa.

SCOPRI I MIEI SERVIZI

Credo che le donne come te abbiano un grande potenziale professionale inespresso.

Non ti limiti “a fare business”, ma provi, con la tenacia che ti contraddistingue, a creare valore.

La tua essenza è al centro, muove i tuoi ragionamenti e il tuo modo di lavorare.

Personal branding Vayadù - Rikaformica

Distinguerti.

Valorizzarti.

Ascoltarti.

chi sono rikaformica

Sono nata alla fine degli anni ’70, Gemelli, ascendente Toro. Sono cresciuta in campagna, in una casa dove i miei nonni sono stati contadini e dove io, con loro, ho imparato da subito il rispetto per la terra, per la natura e per il lavoro onesto, concreto e costante. Anche strappare erbacce a mani nude può essere un atto creativo.

Creamy è stata la mia prima eroina e Jo March la seconda: mi hanno acceso la consapevolezza che le ragazze possono fare e diventare quello che vogliono.

Mi accompagna sempre una sorta di malinconia per il passato e per i luoghi abbandonati e dimenticati. Posso passare ore a osservare le foto antiche nei minimi dettagli e a immaginare la vita prima e dopo l’istante di quello scatto. Vorrei tuffarmici dentro.

Sono una grande appassionata di giardinaggio e passo le ore su Pinterest a salvare foto di giardini inglesi un po’ arruffati.

Nel tempo libero, giro per mercatini, con il naso tra le vecchie cartoline o gli album di fotografie d’epoca, aspettando che una storia mi trovi. E se è una storia che parla di coraggio, emancipazione e idee, allora sono davvero felice.

MI PIACE

SCRIVIMI